Omelie di Mons. Antonio Donghi

16 marzo 2014

I DOMENICA DI QUARESIMA (ANNO A) – 09 Marzo 2014

Filed under: c. Marzo 2014, Omelie anno 2014 — papolino25 @ 11:45

Letture: Gen 2,7-9;3.1-7 Rm 5.12-19 Mt 4,1-11

OMELIA

download (7)Il cristiano è chiamato a costruire in modo sempre più solido la propria scelta di fede, e il tempo della Quaresima è il tempo nel quale in modo straordinario siamo chiamati a vivere ciò che è ordinario.

Nel momento nel quale il Signore voglia effettivamente costruire in noi il suo mistero, ci deve educare a che possiamo diventare sempre più il suo capolavoro. Siamo sua grazia e opera delle sue mani. In questo itinerario l’uomo è messo alla prova: la prova è la pedagogia di Dio per costruire la nostra identità cristiana. Anzi, l’uomo quanto più è amato da Dio tanto più è messo alla prova perché nel momento in cui siamo collocati nella prova riveliamo chi siamo e siamo docili all’oggi di Dio.

È una meravigliosa pedagogia divina alla quale non sempre siamo educati perché pensiamo che le prove siano un fatto negativo; la prova è un atto dello strano, ma meraviglioso amore di Dio.

È una sapienza che potremmo ritrovare anche nelle dinamiche umane, perché le prove della vita ci portano progressivamente a cogliere il senso della vita stessa. L’uomo nella prova riesce a capire il senso della sua vita, la prova ci permette di passare dall’immaturità alla maturità esistenziale.

Se questo è vero in termini pedagogici, è chiaro anche in termini di fede. Tutta la vita di Gesù è stata una prova.

Qualche volta, davanti al testo evangelico, possiamo lasciarci un po’ catturare da quei 40 giorni poiché pensiamo che Gesù sia stato tentato per 40 giorni. Tuttavia il linguaggio è molto più profondo: da quando Gesù ha iniziato la vita pubblica, fino alla croce, fu sempre messo alla prova.

Tutta la vita di Gesù è stata una prova.

Quando nello Spirito Santo facciamo la scelta di diventare discepoli, dobbiamo mettere in conto questa pedagogia divina: chiunque faccia la scelta di seguire il Maestro sappia che incomincia la sua vita nella dinamica esistenziale e teologale di prova.

La tentazione è un dono quotidiano dello Spirito Santo perché, in certo qual modo, il Signore vuole che cresciamo nel gusto di appartenergli.

(more…)

VIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO A) – 02 Marzo 2014

Filed under: c. Marzo 2014 — papolino25 @ 11:43

Letture: Is 49,14-15 1Cor 4,1-5 Mt 6,24-34

OMELIA

nessuno può servire due padroniLa vita cristiana si elabora giorno per giorno nella costruzione di ogni istante, poiché come discepoli siamo innamorati della sensibilità di Cristo e, quando guardiamo al Maestro e cerchiamo di accedere alla sua interiorità, ci accorgiamo come la sua vita sia stata tutta nelle mani del Padre.

Gesù ha avuto un unico intendimento: essere nelle mani del Padre, essere in comunione con lui per dilatare il suo inesauribile amore per gli uomini.

Partendo da questa visione che lentamente ci sta accompagnando in queste domeniche, riusciamo a leggere il testo evangelico con molta più speranza. Infatti rileggere il Vangelo odierno nella realtà contemporanea genera, inevitabilmente, degli interrogativi poiché, il dramma dell’uomo di oggi – e lo ha detto molto bene Gesù – è quello di affannarsi e preoccuparsi troppo perché, la cultura di oggi è guidata da una parola: la paura.

Se guardiamo attentamente la vita dei nostri giorni, ci accorgiamo che l’uomo di oggi ha paura, ha paura di vivere, ha paura di scegliere, ha paura di amare e di amarsi, ha paura di costruire un presente nel fascino del futuro.

L’uomo di oggi si sente paralizzato, non riesce più a sognare.

Il Vangelo di questa mattina, in certo qual modo, ci pone davanti ad una mentalità che l’uomo dei nostri giorni non riesce a cogliere perché è dominata dalla paura, vive con gli ansiolitici…

Ora noi dobbiamo, alla luce della parola che questa mattina Gesù ci ha regalato, ritrovare come la bellezza della nostra esistenza è quella di vivere nelle mani di Dio dove, l’uomo interiore coglie la ricchezza e la grandezza della creatività di Dio che gli dà una inesauribile speranza.

(more…)

VII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO A) – 23 Febbraio 2014

Filed under: b. Febbraio 2014, Omelie anno 2014 — papolino25 @ 11:36

Letture: Lv 19,1-2. 17-18 1Cor 3,16-23 Mt 5, 38-48

OMELIA

546px-Caravaggio_Ecce_HomoIl cristiano è chiamato a vivere la stessa sensibilità di Cristo.

La creatività di Dio in ciascuno di noi è il principio delle nostre azioni, e questa verità oggi ci viene particolarmente comunicata attraverso una dialettica che potrebbe nascere nel nostro spirito, soprattutto davanti alle esigenze del Vangelo che abbiamo udite.

L’interrogativo che immediatamente nasce è molto semplice: “Signore, è possibile vivere in conformità al tracciato che ci hai delineato?

Davanti al discorso della montagna, il cristiano quando si confronta con la sua storia concreta, dice immediatamente a se stesso: ” Signore tu mi chiedi quello che non riuscirò mai a fare.” Questi interrogativi che spontaneamente nascono nel cuore dell’uomo, hanno una soluzione dalla parola che il Maestro questa mattina ci ha regalato: “Siate santi perché io, il Signore Dio vostro, sono santo!”  Attraverso questo testo dell’antico testamento Gesù ci dice che siamo sua proprietà.

La bellezza più profonda della nostra vita è prendere coscienza che siamo di Dio e Dio ci plasma continuamente con la potenza del suo Spirito. La nostra esistenza è tutta forgiata dalla potenza creatrice dello Spirito Santo, che ci rende sempre immagine e somiglianza del Creatore..

Questo modo di pensare appare ancor più chiaro quando Paolo ha detto: “Tutto è vostro, ma voi siete di Cristo e Cristo è di Dio”.

La nostra esistenza è tutta nel mistero di Cristo che è il grande attore e protagonista della nostra vita. Prendiamo consapevolezza che non solo siamo proprietà di Dio, ma il grande protagonista della nostra vita è Gesù in persona. Dal momento in cui siamo stati battezzati egli abita con il Padre e con lo Spirito Santo dentro di noi e, di riflesso, la nostra vita è una continua incarnazione della sua persona.

(more…)

VI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO A) – 16 Febbraio 2014

Filed under: b. Febbraio 2014, Omelie anno 2014 — papolino25 @ 11:29

Letture: Sir 15,16-21 1Cor 2,6-10 Mt 5,17-37

OMELIA

image_previewLa gioia d’essere discepoli si traduce nel gusto della libertà.

Il Signore è entrato nella storia degli uomini perché questi, relazionandosi con Lui, potessero lentamente e progressivamente entrare nel gusto della libertà. Gesù, questa mattina, convocandoci attorno a sé ci vuol educare all’autentica libertà.

Se cogliamo il senso della parola che abbiamo ascoltata, ci accorgiamo che Gesù ci vuole far gustare la sapienza divina, quella sapienza di cui ha parlato il Siracide, quella sapienza a cui l’apostolo Paolo è profondamente ancorato, quella sapienza cara all’Antico Testamento  che abbiamo udito nel testo evangelico. La sapienza a Cui Gesù ci chiama è quella sensibilità, dono dello Spirito, che ci aiuta ad amare e leggere il reale secondo il cuore e il pensiero di Dio.

Il cristiano vive continuamente in rapporto con il suo Signore per acquisirne la sapienza, per camminare nelle vie della sapienza e quindi goderne la libertà.

Dio non ci parla per imporci dei pesi.

Dio ci parla per regalarci la libertà e ad educarci alla libertà.

Questa verità la dobbiamo cogliere in tutto il suo significato perché la grandezza dell’essere uomini è partecipare in modo vivo e fecondo alla libertà di Dio. Su questo sfondo, al quale non dobbiamo mai rinunciare, dobbiamo chiederci a come Gesù ci voglia educare a rientrare in questa libertà.

Ricordiamo sempre che siamo un capolavoro di Dio; ricordiamo sempre che tutti gli insegnamenti che il Maestro ci dona sono in prospettiva di realizzare la nostra umanità. Ricordiamoci che Dio ci parla perché possiamo essere noi stessi, Come conseguenza, quando l’uomo fà delle scelte, davanti a sé non ha mai una legge. L’uomo, quando è chiamato a camminare in novità di vita, sempre è sorretto dalla potenza dello Spirito Santo: è la novità dell’evento evangelico.

(more…)

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.